Sul palco
Home / Nuws / Interview / Intervista ai Box The Witness!

Intervista ai Box The Witness!

Share Button
12088569_1714940452060735_5680308653981429248_n
Sono partiti nel 2012 con il nome We Stand For Willy, pubblicando l’Ep “Rough South”. Con un nuovo nome e un secondo Ep (!Sincope”) uscito a fine giugno, NuMetalzine li ha raggiunti per fare due chiacchiere e farci raccontare più nel dettaglio il loro progetto.

NZ “Sincope” è una demo furiosa che ben rispecchia il genere con il quale vi descrivete, ovvero “BOOT Kicking Italian Metal-Hardcore Band with A Groove”. Come è nata questa definizione ed in che modo calza il secondo lavoro?

BTW:Prima di tutto, vi ringraziamo per “demo furiosa”, perché vuol dire che abbiamo centrato l’obiettivo. Per quanto riguarda il modo in cui ci descriviamo, c’è da fare una premessa: come un’infinità di altre bands, ne siamo sicuri, non ci piace essere etichettati. Questo non vuol dire che ci sentiamo la band più originale del pianeta, ci mancherebbe, ma siamo sicuri che possiamo “declinare” la musica o le musiche che più ci piacciono in maniera del tutto personale, non fosse altro che per il fatto che siamo noi stessi. Quindi, piuttosto che fermarci a riflettere sul genere che portiamo avanti (perché, per forza di cose, anche noi abbiamo dei generi che rappresentano dei capisaldi), abbiamo deciso di affibbiarci tutte le definizioni che ci venivano in mente (e, volendo potrete usarne altrettante, per noi non sarebbe un problema! Ehehehheheheh). Probabilmente, l’unica a cui ci sentiamo un pò più legati, è “BOOT KICKING ITALIAN METAL” proprio perché BOOT è lo stivale dal quale “trasmettiamo” e COL quale scalciamo!!!! Potremmo peccare di campanilismo ma, se c’è una cosa che davvero non manca in Italia, è il talento, soprattutto musicale. Ci sono un’infinità di bands coi controcazzi che hanno reso meno infame la nostra nazione, dai Cripple bastards alla PFM,dagli AREA ai Negazione, per cui, se proprio dovessimo scegliere, sceglieremmo questa definizione.

NZ: Quali sono le vostre influenze musicali?

BTW: Per esser chiari, l’ unica band che mette tutti e quattro d’accordo sono i PANTERA ! Le band che ci hanno segnato l’esistenza sono infinite, proprio perché arriviamo da 4 pianeti distinti e separati (se NON proprio Universi!!!); OLTRE ai MOSTRI SACRI che non stiamo qui ad elencare, le influenze che ci girano in corpo giungono dai suoni di band come: Tool, Rage Against The Machine, Acid Bath, Slayer, Alice in chains, Sepultura, Metallica, ecc…

NZ: Cosa è cambiato per voi con il cambio di nome?

BTW: In precedenza avevamo un nome che rispecchiava maggiormente l’aspetto goliardico che accomuna noi quattro (WS4W non vi diremo mai cosa significa! Ma nn è difficile trovare in rete il primo EP ). Col passare del tempo, però, il nostro impegno e la nostra attitudine hanno assunto un carattere molto più definito e focalizzato, di conseguenza anche la composizione ne ha risentito; in poche parole, siamo diventati più maturi ed abbiamo pensato fosse giusto presentarci in maniera diversa. Magari, fra un pò di tempo, ci sentiremo poco rappresentati anche da “Box The Witness”, ma per ora diciamo che va bene così !

NZ: Quali sono le tematiche toccate in “Sincope”?

BTW: Le tematiche che tocchiamo nei nostri lavori sono quelle che riguardano la nostra sfera emozionale, e le esperienze che ci plasmano ogni giorno. Potrà sembrare scontato e magari lo è, ma raramente parliamo di qualcosa che non ci tocchi nel profondo. Anche se è qualcosa che può sembrare distante da noi geograficamente (e non), una volta che ci ha “solleticato” (non vi diciamo dove…e non pensate SEMPRE male!!!!) diventa il carburante che mette in moto la nostra macchina sonora. In “SiNCOPE”, come nel precedente (RoughSouthEP), non c’è nulla che non ci ha travolto in prima persona; dalla morte di un amico (non aggiungiamo altro), al distacco da un animale che abbiamo amato e con cui abbiamo condiviso anni della nostra vita, fino ad arrivare all’incomprensibilità di veder morire milioni di persone in guerre alimentate da troppi interessi egoistici. TUTTO fa parte della nostra esperienza sensibile/sensoriale e “purtroppo”, del nostro vissuto. Siamo molto genuini da questo punto di vista!

NZ: State spingendo la recente produzione con una folta serie di live. Ne avete in programma altri a breve?

BTW: Si sa che l’ unico modo per promuovere quello che fai, è di buttare sudore e sangue sopra ad un palco (e chi ci ha visti dal vivo e/o ci conosce sa bene di cosa parliamo). Adesso stiamo organizzando un mini-Tour italiano, che partirà il 6 Febbraio da Roma (all’ Alvarado Street) e che toccherà Ravenna, Bologna, ed altre città con cui stiamo cercando di chiudere. Faremo sia locali che centri sociali e, anzi, se qualcuno è interessato può contattarci sul nostro Facebook ( https://www.facebook.com/BoxtheWitness )

NZ: Quali sono, in generale, i vostri progetti futuri?

BTW: Stiamo cercando di chiudere con la booking agency il tour in Repubblica Ceca per la prossima primavera/estate (dove la nostra musica spacca e dove molta più gente va ai concerti delle band indipendenti!!! ITALIA SVEGLIATI & SPAKKA!!!)

e poiLive & Studio –Live & Studio-Live & Studio–Live & Studio-Live & Studio-Live & Studio Finché morte non ci separi . . . . finché non finirà !

Lasciateci esprimere con sincerità la gratitudine verso il vostro lavoro ed impegno, che accende un faro sulle band che si rompono il c#L° per portare in giro la propria musica!! Grazie!

Share Button
Scroll To Top

Get Widget